Header Ads

MERCANTE DI FUFFA DI E CON JEFTE FANETTI

Da sempre la scienza è alla ricerca di prodotti che risolvano i problemi della gente.


Oggi finalmente arriva la soluzione, un unico prodotto adatto ad ogni tipologia di sintomo, malattia, patologia, sofferenza, fastidio, malanimo, indisposizione, fissazione, morbo, allergia, turbamento, disturbo, acciacco, malessere, inestetismo, ossessione, sindrome, tic, magagna, paranoia, preoccupazione, paturnia o vizio.

Senza giri di parole la promessa è che tutto ciò che vi sarà proposto sarà pura fuffa, una medicina che può risolvere ogni problema esistente o inesistente.

Un moderno “spettacolo medicina” che riprende la tradizione dei ciarlatani e imbonitori di strada che vendevano e vendono ancora oggi farmaci e unguenti dagli effetti miracolosi.
E chi meglio di un eccentrico prestigiatore quale Jefte Fanetti potrebbe cercare di vendervi questi inganni? Tra gli stupefacenti effetti di questi prodotti medicinali e la meraviglia che proverete nel vedere i risultati ottenuti, tutti andrete a casa dicendo: “Mai più senza!”.

Uno spettacolo comico, ironico e sardonico, condito con le arti della magia e del cabaret, adatto a ogni età e patologia.




Jefte Fanetti è un prestigiatore anomalo, una deviazione dalla comune evoluzione artistica e teatrale che lo porta a creare numeri comici in cui le arti del mimo, della magia e del clown vengono frullati e serviti sul palco, conditi con un pizzico di poesia.
Lavora nel campo dell’animazione e dello spettacolo da più di 20 anni. Ha iniziato giocando a soldatini col suo vicino ed ancora adesso è lì che ci gioca. Appassionato di magia dall’età di otto anni ha studiato al Circolo Amici della Magia di Torino ed ha frequentato vari stage internazionali. È diplomato in teatro e mimo all’Atelier di Teatro Fisico di Philip Radice a Torino. Collabora con il Teatro della Caduta di Torino.
Qualcuno dice che vive per magia, molti dicono che sopravvive per miracolo. Lui intanto continua a divertirsi e a fare divertire grandi e bambini.


Nessun commento